Alessia's ideas

Mr. Paradiso

Di lune ne sono passate tante fino ad oggi. Ma quella più grande e luminosa risplende sempre davanti a me!

Nutro anche fin troppo amore per quella palla infuocata del Signor Sole. A volte ho strani pensieri riguardo ciò che veramente fa per me. Ma come la vita mi ha insegnato negli ultimi anni, non faccio domande per non desiderare risposte. Insomma, può cambiare il vento ma non potrà mai cessare di soffiare.

C’è una grossa novità da qualche mesetto: Ciccio.

Come faccio a dispensare tanto Amore per una così piccola bestiola? Da dove spunta fuori tutto questo Amore? Ne ho davvero così tanto dentro?

Stupita dalla vita. Mi regala sempre dolci note.

Per il resto, continua inesorabile la mia pausa. Non una pausa di quelle che ti fa sedere sotto un muro aspettando il tram. Ma una roba tipo: Oggi no. Oggi esco. Oggi ho voglia di qualcosaltro. Tutto sta in quello che si vuole. Una volta trovato l’appoggio il gioco diventa Vita e/o viceversa. Volere é potere.

Pensavo che avrei dovuto aspettare quel giorno nel quale mi sarei alzata in piedi su di una sedia per rivendicare il mio buon nome. Invece, che stupida! Ci sono già da tempo. Scruto dall’alto quello che alcuni chiamano Mondo.

Era un pò che non scrivevo su questo blog, ma la mia cara amica mi ha detto qualche giorno fa che sui Maya si erano sbagliati: la fine è prevista per il 21 di questo mese.

Certo. Se dovesse cadere ora il mondo non sarei né triste né felice. Quello che doveva essere fatto è andato. Il bene e il male non troveranno mai pace e continueranno a discutere inutilmente anche dopo la fine. Che senso ha disperarsi o avere anche solo un pizzico di paura? Ci sono temi scottanti da portare avanti. La politica. La morale. I processi ai preti. Apro una piccola parentesi: spaccio, violenza su minori e traffico di prostituzione tutto dalle mani di un prete. Fateli sposare questi qua. Iniziano a farmi seriamente paura. Come l’uomo nero sotto il letto: immaginate un prete nell’armadio? O.O paura!

Comunque. L’informazione va avanti anche senza Gheddafi che a quanto pare ha tolto la tovaglia e messo un bellissimo smoking firmato, pernottando, chissà, un albergo di lusso nel paese d’Altrove. Intanto i matti continuano a dare profezie: proprio questo pomeriggio un tizio armeggiava con una bici parlando da solo a gran voce: <Gesù ritornerà pregate il rosario.> O.O ari-paura! Paura più che altro perchè se Gesù dovesse davvero tornare cosa direbbe di ciò che accade nel nostro tempo? Sarebbe un uomo come tutti, alla moda e col gel? O il tizio che gli ecclesiastici pittori ci hanno voluto mostrare da un tempo lontano a questa parte? E come farebbe a radunare 12 santi apostoli per portare al mondo il Verbo? Forse dovrebbe appoggiarsi alle dodici emittenti televisive più importanti del mondo per trasmette la Parola, ma soprattutto in un orario nel quale siamo sicuri di trovare mamma e papà a casa dal lavoro, magari sul divano. Paradossalmente credo che in un mondo così, il Messaggio, verrà visto, capito, creduto e non deriso da un numero così ristretto di persone da riempire il reparto di mattologia nell’ospedale pubblico. Forse è per questo che non torna. Forse lo sa che non sarebbe il modo migliore per risolvere le cose. Forse ha deciso di starsene seduto da qualche parte in cielo e godersi lo spettacolo. Se continuiamo così tra non molto ne inizierà uno bellissimo: pirotecnico. Il Terzo Mondiale direi.

Dio: ”HAI ABBANDONATO LA MIA CHIESA!”  Homer: ”Lo so… ma sono un bravo uomo, lavoro sodo e amo i miei figli… per cui non vedo perchè dovrei passare metà della mia domenica a sentire come andrò all’inferno!”
Dio: ”HAI ABBANDONATO LA MIA CHIESA!” Homer: ”Lo so… ma sono un bravo uomo, lavoro sodo e amo i miei figli… per cui non vedo perchè dovrei passare metà della mia domenica a sentire come andrò all’inferno!”

Si scherza e si ride ma non c’è bisogno di dire “Dio esiste”. L’importante è credere di avere buone intenzioni. In tutto ciò che facciamo o pensiamo. L’importante è essere quella stessa parte buona che, ci hanno raccontato, aveva Gesù. Applicchiamola al nostro tempo, ai nostri costumi, forbici arrotondate e il gioco è fatto.

Quando pensiamo al bene pensiamo alla raccolta differenziata, pensiamo alle macchine ecologiche, alle energie rinnovabili, a mille modi in cui possiamo far del bene. Ci si ferma troppo a dibattere e discutere. Scendiamo in piazza gente. Saliamo sulla sedia. Affacciamoci al balcone e lasciamoci travolgere dalle sensazioni, dai sentimenti, dalle buone premesse (promesse), dai buoni proprositi.

Ho così tanto Amore da dispensare. Mi sembra assurdo se non ridicolo pensare che la gente, che cammina intorno a me per le vie del centro, non ha altrettanto Amore da distribuire. Ho il Cuore più grande del loro? Amici in paradiso? Colgo l’emozione giusta nel giusto momento? Magia…….. 😉

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...